Tavolino in legno massiccio Equilibrista

Come una costruzione per bambini.

Tavolino costruito in legno massiccio, la sua particolare forma gli permette di stare stabile anche se a prima vista sembra precario. Si è voluto, infatti, rendere l’idea di una piccola catasta di legno in equilibrio precario o di un gioco delle costruzioni per bambini.

 

Fatto a mano.

In linea con le tradizionali lavorazioni artigianali, il tavolino è assemblato senza ferramenta, ma solo con colla e chiodi di legno che son ben visibili sul top del tavolino.

 

Materiali usati.

Tutto il tavolino è costruito in legno massiccio in un’essenza di legno a scelta tra quelle proposte:

  • Rovere netto levigato: è un legno duro, con belle venature sfumate che tendono al nocciola, in questa variante si presenta senza difetti, nodi o crepe. Tutti gli elementi che compongono il tavolino sono levigati con grana fine e gli spigoli ben smussati. La finitura è fatta a straccio con un balsamo a base di cera d’api e elementi naturali. Questo trattamento lascia inalterato il colore del legno e rende un aspetto naturale.
  • Rovere rustico: come sopra, è un legno duro, ma presenta vari nodi e crepe che lo rendono particolarmente adatto per ambienti contemporanei perchè evoca un immagine di natura imperfetta, fuori dai canoni. Per avere una superficie pulibile, tutte le crepe e fessure riempite con stucco nero. Le superfici son poi levigate e spazzolate per dare maggior profondità al materiale. La finitura è fatta a straccio con un olio a base di elementi naturali idrofugo. Questo trattamento penetra proteggendolo dalle macchie.
  • Frassino: è un legno duro, il disegno delle venature è molto simile al rovere, ma ha un colore molto chiaro. A volte presenta anche alcune fiammate scure che lo rendono unico. Tutti gli elementi che compongono il tavolino sono levigati con grana fine e gli spigoli ben smussati. La finitura è fatta a straccio con un balsamo a base di cera d’api e elementi naturali. Questo trattamento lascia inalterato il colore del legno e rende un aspetto naturale.
  • Legno di riciclo: prevalentemente si tratta di legno di abete, larice e faggio che abbiamo immagazzinato nel tempo e che altrimenti sarebbe stato destinato ad esser bruciato o alla discarica. Usare questo tipo di materiale ci permette di attivare una forma di economia circolare sostenibile. Infatti non utilizziamo legno nuovo, ma riutilizziamo del materiale che ha già svolto una sua funzione. Questo legno di riuso ha bisogno di una serie di operazioni preliminare, quindi sono tolti tutti i chiodi e ferramenta presenti, vien pulito e spazzolato. Se son legni particolarmente antichi sono trattati con antitarlo specifico. Le lavorazioni seguenti di levigatura sono fatte in modo per mantenerne i segni del tempo che renderanno l’arredo unico. La finitura è fatta a straccio con un olio a base di elementi naturali idrofugo. Questo trattamento penetra proteggendolo dalle macchie.

 

È un pezzo d’arredo dall’animo ironico, che ben si inserisce in ambienti moderni.

Puoi acquistare qui il tavolino e personalizzarlo durante l’ordine.

Tavolino in rovere

Tavolino in rovere

Tavolino in rovere